AMISTAD

Nel 1839 un gruppo di neri si ribella e uccide l’equipaggio della
nave Amistad che li stava trasportando da Cuba agli Stati Uniti
per venderli come schiavi. Vengono catturati, e messi in prigione.
Il processo che ne segue diventerà uno dei più importanti della
storia d’America. Il nero Cinquè, capo degli africani, forte e
intelligente, dignitoso, diventa un simbolo. Il cuore della
questione è il fatto che i neri non sono schiavi, ma uomini liberi
portati via dal loro paese, la Sierra Leone. Questa verità emerge.
Ma c’è di mezzo la questione nord-sud. Il processo d’appello
davanti alla corte suprema diventa politicamente decisivo, in
sostanza, se gli africani saranno assolti il sud finirà per ribellarsi.
L’arringa decisiva è dell’ex presidente e giurista leggendario John
Quincy Adams (Hopkins): strepitosa (gli africani vanno liberati
anche a fronte di una guerra civile), significativa del senso
altissimo della libertà espresso dalla dichiarazione
d’indipendenza.

Ore 21:15 | Biglietto 5€
AMISTAD
Un film di Steven Spielberg
Con Djimon Hounsou, Matthew McConaughey,
Anthony Hopkins
(USA 1997 – Drammatico, 152)